Love: è questo il tema della mostra in scena a Roma al Chiostro del Bramante (fino al 17 febbraio 2017) in cui l’arte contemporanea incontra l’amore che… incontra noi!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Già dall’ingresso capiamo che sarà un’esposizione originale, subito infatti ci viene data la possibilità di scegliere tra 5 audio-guide differenti: John, Cocò, Amy, David e Lilli&Biagio (due cagnolini), le quali, ognuna con il proprio stile narrativo, potranno trasmetterci emozioni e sensazioni diverse durante il percorso a seconda di chi sceglieremo per accompagnarci in questa avventura.

E cosi una di noi vive il viaggio con il suono della voce di John e l’altra con quello di Cocò che ci raccontano le opere presenti nelle diverse sale espositive il cui il protagonista indiscusso è l’Amore in tutte le sue sfumature.

Camminando di sala in sala con Cocò e John arriviamo ad una scalinata delimitata da pareti bianche ricoperte da scritte lasciate dai visitatori. Qui infatti la mostra ci coinvolge in prima persona e ci invita ad esprimere tutto quello che “l’amore” ci suggerisce al momento.

Ed eccoci alla tappa finale: l’Infinity Mirrored Room, All the Eternal Love I Have for the Pumpkins (2016), qui Yayoi Kusama ci fa letteralmente entrare nella sua opera. Si tratta di una stanza in cui, grazie al gioco di specchi, ci perdiamo nelle infinite ripetizioni di noi stesse e dello spazio intorno a noi.