ENJOY: l'arte incontra il divertimento - chiostro del bramante

Il Chiostro del Bramante presenta ENJOY: l’arte incontra il divertimento, come possiamo perderci quest’incontro?

L’anno scorso con la mostra LOVE: l’arte incontra l’amore, l’arte contemporanea ha fatto innamorare i 150 mila spettatori accorsi a visitarla e tra loro c’eravamo anche noi. Quest’anno la missione dell’arte è farci divertire!!

enjoy: l'arte incontra il divertimento - chiostro del bramante

Le audio-guide proposte all’ingresso per accompagnarci nella visita della mostra (come era stato per LOVE) sono rappresentate da 4 “personaggi” di età differenti: New (età della pozzanghera), Cool (età della disubbidienza), Up! (età della serietà apparente) e Free (età della saggezza). Ogni visitatore può scegliere da chi farsi guidare in questa avventura, noi, ad istinto, ci indirizziamo subito verso Cool.

“Se rispetti tutte le regole, ti perdi tutto il divertimento”

E via, siamo pronte per il nostro viaggio all’insegna del gioco!

enjoy: l'arte incontra il divertimento - chiostro del bramanate- the centrifugal soul

enjoy: l'arte incontra il divertimento - chiostro del bramante - enjoy the reaction

Nel percorso incontriamo opere che prendono vita e con cui interagiamo. Ci perdiamo nel labirinto di specchi di Leandro Erlich e ci rilassiamo sull’amaca di Ernesto Neto. #EnjoyTheRelaxation

enjoy- chiostro del bramante - in the corner of life - ernesto neto

Arriviamo nella sala dei palloncini rossi, opera di Martin Creed, e diventiamo parte dell’installazione stessa. #JustEnjoy

enjoy: l'arte incontra il divertimento - palloncini rossi

Alla vista della poltrona gigante di Topolino realizzata da STUDIO65, non possiamo resistere, ci tuffiamo sopra e per magia torniamo bambine!  #EnjoyTheSize

enjoy: l'arte incontra il divertimento - mickey dei sogni

Salutiamo la mostra con l’installazione digitale e interattiva “Flowers And People – Dark” del teamLab, un’opera suggestiva, “un quadro in movimento” che rappresenta l’alternarsi delle stagioni. Grazie all’utilizzo di un sistema tecnologico avanzato, il numero dei fiori dell’opera varia in base al numero di spettatori presenti nella sala. Avvicinandoci agli schermi inoltre facciamo fiorire e sfiorire i fiori!

enjoy - flowers and people -dark - teamlab

“ENJOY vuole indagare un aspetto particolare dell’arte che è sempre stato spesso sotto traccia, ma si può ricostruire in tutta la storia dell’arte. È l’idea, la dimensione del divertimento, la dimensione del gioco, la dimensione della leggerezza che scioccamente viene confuso con la banalità e la superficialità. Il gioco invece è un’arma filosofica importante, è un’arma d’indagine, un’arma di studio, un’arma di conoscenza. È estremamente importante. E l’arte ha sempre sfruttato questa idea del gioco e del divertimento come costruzione di linguaggi nuovi, come costruzioni di impianti, di analisi, di studio, di ricerca, di avventura, di avanguardia dal punto di vista proprio del linguaggio[…]”  – Danilo Eccher, curatore della mostra

#EnjoyChiostro